Fidas e sport, due le iniziative messe in campo dalla sezione Fidas Grassano che ufficialmente aprono la nona edizione di “Buon compleanno 18enne”

Domenica scorsa l’intero team della società sportiva di Atletica Grassano si è recato presso la sede di via dei caduti per effettuare una giornata di donazione sangue straordinaria, per rispondere all’appello dell’emergenza sangue estivo. La seconda iniziativa, quella del primo torneo di calcetto Fidas organizzato dal gruppo “donatori”, atleti di questa disciplina sportiva, si concluderà il 4 agosto. “La corsa fa buon sangue” ha spiegato la presidente dell’Atletica Grassano Isabella Linsalata “una sana attività fisica garantisce: protezione ed efficienza cardiovascolare colesterolo HDL, pressione arteriosa, aumento della funzionalità cardiaca, controllo del peso corporeo, efficienza muscolo-scheletrica, stimolazione e regolazione ormonale controllo della glicemia, stimolazione dell’ormone della crescita, azione psichica controllo dello stress, aumento della forza di volontà e dell’autostima. Concludendo se stai bene puoi donare”.

Intanto si celebra oggi in piazza A. Ilvento la nona edizione di “Buon compleanno 18enne” con un canovaccio ormai consolidato da anni.

“Buon compleanno 18enne” ha commentato il presidente Dino Lafiosca “giunta alla sua nona edizione, vuole essere per la Fidas Grassano un momento comunitario, per festeggiare quanti nell’anno compiono diciotto anni, ma soprattutto per la Fidas  è un evento di promozione del dono del sangue che segna, con il raggiungimento della maggiore età, l’inizio per poter diventare donatori.

Questa manifestazione è cresciuta di anno in anno diventando una realtà consolidata con un format tutto suo, la gioia dei giovani di stare insieme già dalla mattina pranzando insieme fino a notte fonda.

I nati nel 1995 sono 64, considerando che alla prima edizione i nati nel 1987 erano 77 si comprende che negli anni a seguire si è registrato, purtroppo per Grassano, il calo demografico che è stato costante fino a raggiungere il picco più basso l’anno scorso con 53, per poi risalire quest’anno con appunto i 64 diciottenni”. “Una settimana di eventi” ha concluso Dino Lafiosca “per promuovere il dono del sangue in questo periodo dell’anno particolare, che ci vede sempre impegnati a rincorrere le emergenze. Abbiamo registrato con piacere, con la presenza dell’Atletica Grassano, sei nuovi donatori ed una donazione particolare: il passaggio di testimone da padre a figlio”.

Con molta probabilità, nell’edizione di quest’anno, a fare da padrino ai giovani l’attore di numerose fiction Rai come “Un posto al sole” e “Capri” Luca Seta.

organizzazione torneo atletica grassano fidas

Leave a reply